Media Today

NEWS

Un nuovo modello per il (digital) marketing business to business (b2b)


Ho iniziato la mia carriera nel marketing b2b. Per tanto tempo ho avuto sensi di inferiorità per quelli che nel b2c parlavano di above the line, flight, spending miliardari. Oggi credo sia stata una palestra formidabile. Francamente, credo che lavorare con pochi soldi sviluppi molto di più la creatività che avere grandi budget. E nel b2b la creatività non è sinonimo di bizzarria, ma di qualcosa che assomiglia più all’uovo di colombo, al 2+2=5. È anche un settore con frange molto arretrate nell’uso del marketing, in cui già la parola marketing è confusa con le vendite, e in cui il prodotto è al centro di tutto – non a caso i direttori marketing che poi nella maggior parte sono direttori commerciali – sono spesso ingegneri prestati.
La nascita del digital marketing ha visto questo settore scivolare ancora più indietro, con budget immobili sul trinomio catalogo-fiera-premi-per-gli-agenti, mentre tutto là fuori cambiava. La globalizzazione ha fatto emergere aziende con[…]