Media Today

NEWS

OpenStreetMap, così dati e mappe possono aiutare chi soccorre dopo il terremoto


E’ successo ancora, la terra si è mossa, molte persone hanno perso la vita e diversi centri abitati sono praticamente scomparsi. Questa volta è successo in Italia, tra Amatrice e Accumoli. Gli aiuti umanitari sono partiti e chiunque è pronto a collaborare. In queste situazioni la necessità di mappe, sia del prima che del dopo terremoto, sono necessarie. Serve avere presto dati e già data provider come DigitalGlobe e il gruppo Copernicus Emergency Management System si sono messi al lavoro per offrire immagini e rielaborazioni da quello che i satelliti hanno visto.
TERREMOTO, IL LAVORO DI OPENSTREETMAP
Sono in tanti che stanno raccogliendo dati e molti che ne stanno facendo uso. La comunità di OpenStreetMap è fra queste. Da subito, alcuni mappers italiani, si sono accorti che i luoghi colpiti erano carenti di informazioni. La mappa di OpenStreetMap in quella zona non mostrava strade, edifici ed altro ancora. Si è subito così partiti a disegnare quello che veniva[…]