Media Today

NEWS

Le parole che usiamo per descriverci


Nelle ultime settimane ho fatto molta ricerca sulle bio e sulle about page: ho letto, sfogliato, preso appunti. Tutta questa ricerca mi serviva perché a novembre su Guido esce una raccolta che si chiama “About page che funzionano” – in cui appunto parleremo di come fare funzionare queste benedette pagine “about” – ma mi va di condividere anche qui alcune tra le cose che ho imparato leggendo così tante pagine “chi sono” (o “chi siamo”, a seconda dei casi).
Le cose che mi hanno colpito di più sono due, e a pensarci bene riguardano lo stesso tema: quello delle parole che scegliamo e che usiamo per descriverci, e delle conseguenze di queste scelte.
1. Le parole che sminuiscono
C’è un numero incredibilmente alto di about page che sembra scritto per sminuire chi legge (che poi “chi legge” sarebbero i potenziali clienti, visto che stiamo parlando di about page di piccoli business).
Non credo che in questi casi le parole siano scelte intenzionalmente allo scopo di[…]