Media Today

NEWS

Le 5 mosse per diventare invisibili sul web


È curioso che mentre siamo disposti a condividere gli aspetti più intimi delle nostre vite su Facebook poi ci lamentiamo della scarsa privacy che la società dell’informazione ci offre. Probabilmente questo accade per un motivo molto semplice: cioè che mentre nel primo caso siamo noi a decidere cosa condividere, nel secondo temiamo che qualcun altro lo decida per noi. Per questo vogliamo scegliere il livello di privacy ed intimacy delle nostre comunicazioni e per questo Google, Facebook e gli altri hanno implementato una serie di sistemi per aiutarci a tenere sotto controllo la privacy dei nostri dati.
E tuttavia le cose non sono così semplici.
Partiamo da una premessa: sulle reti digitali ciò che non è nascosto è pubblico.
E quello che è trasparente lo è per chiunque, con poca spesa e competenze di facile acquisizione. E se non possiamo veramente decidere fino a che punto possiamo essere trasparenti e il motivo è semplice: affinché una rete di[…]