Media Today

NEWS

Il supercomputer di Google batte il campione mondiale di Go, e si apre una nuova era per l’intelligenza artificiale

Computer batte umano 4-1. In sintesi è questo il risultato finale delle cinque partite a GO, un gioco cinese vecchio di 3000 anni, disputate dal campione del mondo Lee Sedol e AlphaGO, il super calcolatore di Google.
L’evento è particolarmente rilevante perché dimostra i passi da gigante che i ricercatori stanno compiendo nel campo dell’Intelligenza Artificiale.
Il GO, infatti, è un gioco di strategia con regole semplici, ma molto più complesso degli scacchi. Se per ogni posizione sulla scacchiera si possono avere in media 20 possibili mosse, nel Go se ne possono avere dieci volte di più. “Ci sono più posizioni possibili in Go che atomi nell’universo”, secondo Demis Hassabis, responsabile di AlphaGo e fondatore di Deep Mind, l’azienda che Google ha acquisito nel 2014.
Ma come funziona Go?
I giocatori, a turno, dispongono le proprie pietre (bianche o nere) nelle interesezioni vuote di una griglia 19 x 19, in modo da evitare che vengano circondate[…]