Media Today

Author: Luciano Bellincampi

Facebook consigli per l’uso.

FOOD:PAGINA FACEBOOK CONSIGLI PER L’USO .

Pagina Facebook ristoranti

Prima di entrare nel merito di cosa può fare Facebook per migliorare la vostra attività di ristorazione, Ristorante, Pub, Pizzeria , dobbiamo prendere atto che il mondo dall’avvento di internet è cambiato, oggi informarsi è semplicissimo , basta andare su Google  scrivere cosa si vuole trovare e dopo pochi secondi hai centinaia di risposte e proposte.

Ma c’è un ma Google trova solo chi su internet c’è, con un sito, una pagina un profilo etc.

Ma c’è di più , Google presenta i risultati di ricerca seguendo una via meritocratica, chi meglio usa gli strumenti risulta prima di chi non li usa in modo corretto.

Ergo se non sei su internet non esisti se ci sei in modo corretto non ti trovano.    

 

Dopo questa breve premessa passiamo a noi , la pagina Facebook del ristorante non è solo la vetrina della nostra attività, che usiamo per comunicare a chi ci segue o attraverso apposite campagne, offerte,eventi,serate etc, in maniera unidirezionale. Allora vediamo cos’è!.

La forza di Facebook

I social network sono molti se hai deciso di utilizzare Facebook è perché è il più conosciuto e il  più utilizzato.

C’è bisogno se non lo hai ancora fatto stabilire alcuni punti fermi , per esempio le caratteristiche del tuo cliente tipo, in quale fascia di età, esempio 25 60 anni , quali abitudini ha , cosa si aspetta di trovare nel tuo locale , che tipo di servizio preferisce,etc…

 

Facebook è il social di gran lunga più conosciuto e usato, e per questo motivo fai bene a sceglierlo , come d’altra  parte è diventato la prima scelta di molte aziende che decidono di investire e muovere i primi passi nel mondo del Social Media Marketing.

Cominciamo dall’ABC…

 

Il Tuo ristorante deve comunicare attraverso una pagina aziendale  Facebook e non un profilo personale.

Quali sono le differenze?

Innanzitutto con il profilo personale non puoi fare le campagne a pagamento e non hai a disposizioni strumenti di analisi utili per orientarti verso i desiderata dei clienti, inoltre con il profilo non si possono superare i 5000 amici , e se questo dovesse accadere Facebook potrebbe cancellarti con un danno notevole.

Infine è bene sapere che quando posti sul tuo profilo o pagina che sia solo una piccola percentuale vede quello che ha comunicato , il 10/15% forse meno, quindi 5000 amici bene che ti va 750 di loro avranno la possibilità di vederti, fra l’altro sono quasi sempre gli stessi , cioè quelli che ti seguono di più , con condivisioni ,mi piace,etc.

Con la pagina aziendale , puoi , targettizzare la tua comunicazione, poi far vedere a tutti i tuoi 500 mi piace i tuoi post, puoi comunicare  anche a chi non ha cliccato mi piace e stabilendo un budget puoi decidere in quale località comunicare , e a quanti utenti presentare la tua proposta.

I motivi sono tanti questi appena citati sono già più che sufficienti.

Non puoi sfruttare gli strumenti di marketing messi a disposizione da Facebook.

Come dialogare con i clienti del Ristorante

Come già scritto innanzi , ricorda che la tua pagina Facebook non è una vetrina dove parlare solo di te, è un luogo virtuale dove tu ricevi i tuoi clienti ponendo l’attenzione su di loro, posto da loro ritenuto interessante dove hanno il piacere di incontrarti e colloquiare con te .

Mai essere marcatamente commerciale , se hai proposte commerciali abbi cura di inserirle di tanto intanto in mezzo ai post che settimanalmente pubblichi altrimenti molti ti abbandoneranno non seguendoti più e addirittura revocando il mi piaci.

Facebook è un luogo virtuale dove  le persone in assoluto relax passano il loro tempo a seguire notizie di loro interesse , come si presenta un piatto , una novità culinaria, una ricetta appetitosa , in poche parole, devi rendere la loro permanenza  nel tuo locale piacevole , ancorchè  virtuale, devono percepire quali esperienze possono vivere se vengono a visitarvi di persona,  sappi che bei video e belle foto sono molto apprezzate.

Ma principalmente loro apprezzano molto essere considerati, se ti fanno delle domande ,ti chiedono consigli,suggerimenti le risposte devono essere effettuate in un tempo ragionevole, i social sono condivisione.

Quali sono i principali strumenti per un blogger?


Avete un’idea editoriale in testa e non sapete da che parte iniziare? Quali sono i principali strumenti per un blogger alle prime armi? A tutto, come sempre, c’è una risposta!
Competenze tecniche tra i principali strumenti per un blogger
HTML -> un’infarinatura del codice con cui è stato creato il web è bene averlo. non è difficile da imparare, basta studiarsi la composizione di una pagina web e tentare di replicarla.
SEO -> scrivere sul web è un’arte ed è un concetto totalmente diverso dal tipico articolo giornalistico; per questo imparare il concetto di parole chiave, tag, metadescription sono di vitale importanza se vogliamo creare un blog che sia confacente alla volontà non solo del lettore (a cui vanno sempre le nostre premure) ma anche di Sua Santità Google.
Queste sono le competenze tecniche, a seguire illustreremo alcuni tool davvero molto utili che vi consentiranno di far svettare il vostro blog.
I principali strumenti per un blogger: Canva[…]

Pinterest Istant Ideas: 3 funzioni per la ricerca visuale


Pinterest ha annunciato il lancio di tre nuovi prodotti, tutti progettati per invogliare gli utenti a tornare più e più volte sulla piattaforma, al fine di scoprire nuove idee, fare acquisti e scoprire novità sempre più vicine a quelle che potrebbero incontrare i loro gusti e le loro preferenze. Alla base dell’aggiornamento ci sono le immagini, sia quelle che possono essere catturate tramite il proprio smartphone, sia quelle che possiamo trovare in rete. Pinterest è sempre più sinonimo di ricerca visiva, il che lo specializza e lo differenzia rispetto alle altri social. Con 150 milioni di utenti, Pinterest punta a convincere la gente a iniziare una navigazione che porta a scoprire idee e prodotti che non conosceva, ma che magari vorrebbe.
Pinterest sta cercando di colmare il gap che intercorre tra la visualizzazione iniziale di un’immagine da parte di un utente e il passaggio a prodotti che si possono acquistare online. L’aggiunta di queste nuove funzionalità di ricerca[…]

LinkedIn, nuove funzionalità per gestire i commenti


LinkedIn rilascia nuovi pulsanti e aggiorna l’algoritmo che consentirà agli utenti di poter gestire i commenti postati in risposta agli articoli. In base a quello che verrà scritto – e in base all’interesse in riferimento a una conversazione – sarà semplice disattivarne o abilitarne la visualizzazione.
LinkedIn ha fatto sapere che più di 3 milioni di membri pubblicano racconti e articoli ogni settimana su una vasta gamma di argomenti che vanno dall’assistenza sanitaria, all’apprendimento automatico, a consigli SEO e molto altro ancora. E il diritto di pubblicare tutto quello che si vuole, a volte si trasforma in diritto di accanimento contornato da violazioni e offese.
Una volta postato articolo all’interno della piattaforma di LinkedIn, i commenti potranno essere disabilitati selezionando l’opzione “disabilita commenti” nelle impostazioni. Tale procedura è eseguibile soltanto via desktop, quindi se si sta scrivendo via smartphone, si dovrà passare a un altro[…]

#VXperience: scopri il nuovo Smart Working. Segui Il Webinar 2.0 dagli Studi TV RAI


Dagli studi Tv RAI: #VXperience
Se pensi che smart working significhi lavorare da casa, ti sbagli. Ci sono molti modi per rendere smart, efficiente e digitale il lavoro, anche quello che non si può svolgere da casa. Nasce una nuova disciplina: l’Activity Based Working che ridisegna completamente i luoghi di lavoro, che interviene non solo sulla tecnologia, ma anche sul design delle postazioni, delle sale riunioni, insomma che trasforma l’intera esperienza lavorativa.
Scopri come puoi trasformare il lavoro della tua azienda migliorandone ogni aspetto e soprattutto l’esperienza dei dipendenti.
Iscriviti subito!
Segui il Live Streaming #VXperience
Live Streaming 28/02/2017 ore 15,30
VEM Sistemi, Cisco e Digitalic sono felici di invitarti all’esclusivo Live Webinar 2.0 #VXperience trasmesso in diretta streaming dallo studio TV5 della RAI di Corso Sempione.
#VXperience è il primo Webinar 2.0 sull’Activity Based Working, un nuovo paradigma culturale che[…]

#VXperience: iscriviti subito al Webinar 2.0 dagli Studi TV RAI


VEM Sistemi, Cisco e Digitalic sono felici di invitarti all’esclusivo Live Webinar 2.0 #VXperience trasmesso in diretta streaming dallo studio TV5 della RAI di Corso Sempione.
#VXperience è il primo Webinar 2.0 sull’Activity Based Working: la nuova frontiera dello smart working che rivoluziona il posto di lavoro, un nuovo paradigma culturale che cambia l’esperienza di ogni attività in ufficio. Maggiori informazioni QUI
ISCRIVITI QUI SOTTO?

Condizioni e privacy*
Si autorizza al trattamento dei dati in base alla normativa sulla Privacy
Visualizza l’informativa sulla privacyNome*

Nome

Cognome

Email[…]

Il Web Marketing in un mondo Mobile spiegato ai negozianti (e non solo)!


Come consulente web marketing per le aziende di brescia (ma non solo), in questo articolo dico tutta la verità su come ottimizzare la vostra attività locale con tutti i “nuovi” strumenti.
Dedica 2 minuti alla lettura di questo articolo, stacca per un attimo le distrazioni intorno a te.
Se non puoi ora salvalo e riprendilo stasera. 
Ma se sei imprenditore del tipo :
I miei clienti sono diversi
io lavoro per il passaparola
Non serve l’internet ho sempre fatto così
Non ti voglio far perdere tempo, risorsa sempre più importante nella vita di tutti anche dei tuoi clienti , chiudi pure il sito e buona giornata.
Iniziamo… ora chi sta leggendo è seriamente intenzionato a capire come far rendere la sua attività con lo strumento internet.
A forza di parlare di fenomeno del Mobile First, di clienti che utilizzano sempre di più il cellulare per trovare le informazioni di cui hanno bisogno, di Mobile che domina, ci stiamo dimenticando di capire cosa[…]

La battaglia di Twitter ai contenuti violenti


Twitter da tempo promette interventi per arginare i fenomeni dilaganti che vanno contro alla sicurezza individuale. Una settimana fa, l’esecutivo di Twitter ha dichiarato che la sicurezza degli utenti è al primo posto tra le iniziative della società e il CEO Jack Dorsey ha twittato raccontando come la società stia portando avanti un nuovo approccio, per mettere fine ai contenuti violenti e offensivi, limitandone la portata e la diffusione.
La società ha rivelato i tre nuovi aggiornamenti che impediranno agli utenti bloccati o bannati di creare nuovi account. Non si sa ancora bene come funzioneranno questi processi, ma quel che è certo è che Twitter si avvarrà di una combinazione di revisori umani e una tecnologia di machine learning affinché le sospensioni siano durature.
Twitter introdurrà anche un sistema di ricerca sicura, una caratteristica che rimuove i tweet contenenti parole inappropriate, frasi o immagini dai risultati di ricerca. E gli utenti potranno[…]